BACC 2014
BIANCASUSYPIVA

Parlare del proprio lavoro diventa un modo per far sintesi del vissuto artistico personale, ma resta pur sempre un‘analisi del momento soggetta a cambiamenti, a dinamismi che continuano e si disperdono nella costante sperimentazione. Se fosse possibile non avvalermi della tecnica per lasciare la forma libera dalle regole, ciò che vorrei trasmettere è la freschezza e la fluidità del processo creativo e far emergere sopratutto il contenuto emotivo e pensiero.

Mi sento ispirata da un linguaggio arcaico che fa delle mie superfici scultoree territorio di segni tracciati, di scritture e di impercettibili rilievi di materia.

Il cerchio, la sfera, la spirale sono gli archetipi che accompagnano la mia ricerca artistica così da creare un immaginario spazio/tempo dove passato e presente provano a dialogare.

La paperclay e la porcellana hanno dato significato e senso alla mia creatività, la purezza, la dinamicità e la traslucenza di queste materie mi hanno suggerito strutture leggere,effimere,eteree quasi immateriali che si coniugano perfettamente con il mio bisogno di dimensioni oniriche e ancestrali. Nell'istallazione "Natura intrappolata", la luce, che è protagonista, mi porta verso il concetto ancora più accentuato di materia che trascende, illuminando i misteri celati nella forma.