BACC 2012
SPROUT

GENETIC BESTIARY oppure MEDITAZIONI SCULTOREE SULLE METAMORFOSI CONTEMPORANEE è un tentativo di classificare fantasticamente il mutamento per poterlo affrontare: possiamo e dobbiamo innanzitutto proporre un’alternativa e un contributo positivo anche da ciò che nel presente appare negativo; possiamo, attraverso mimesi microscopiche come ricerca sulla profonda originalità estetica della materia non veduta, a partire dalla ricombinazione d’infiniti innesti anti-tecnocratici, con la millenaria e quanto mai misconosciuta arte quotidiana della civiltà contadina, magari in Occidente ritenuta ormai scomparsa ma, dentro a noi, non ancora del tutto perduta;possiamo, lo ripetiamo, e dobbiamo finalmente ed a gran voce rivendicare attivamente anche il nostro personale diritto e dovere di lottare,nonostante tutto, e a fianco dei nostri avi, per quell’utopia di cultura e di vita - unione di manuale, spirituale e naturale (SLOW ART in due parole) di cui molti parlano ma ancora pochi, a scapito della proprie abitudini di comoda sopravvalutazione del fast informatico-intellettuale,praticano - che si nasconde e resiste, e forse ancor prima di ogni altra cosa, nella bellezza; quella bellezza che un giorno, come diceva uno scrittore e profeta, salverà davvero il mondo.